Home / Blog / Furto di merci: la prevenzione comincia con la contrattazione di trasporto

Furto di merci: la prevenzione comincia con la contrattazione di trasporto

Il furto di merci nel trasporto su gomma ha raggiunto livelli preoccupanti negli ultimi anni.

Come possiamo prevenire i furti?

L’autista è l’anello debole della catena per cui è necessario che le aziende prevedano protocolli di sicurezza. Oltre alla prevenzione però la sicurezza deve essere un impegno preso da tutte le aziende di trasporto al momento di effettuare una contrattazione, visto che è altrettanto importante controllare gli autisti quando sono in viaggio quanto conoscere in anticipo con chi si sta per lavorare.

La sicurezza nelle borse carichi

Trasferendo questa situazione alle Borsa carichi l’attenzione alla sicurezza deve essere da entrambe le parti: a cominciare dalla borsa stessa per finire dagli utenti che effettuano le loro contrattazioni nel sistema.

Per questo Wtransnet, di fronte all’impegno di offrire un ambito di lavoro sicuro in cui operare a livello europeo, ha sviluppato una rigida politica di qualità: il Sistema QAP (Quality Assurance Policy). Il suo compito non è solo quello di filtrare l’accesso di nuove aziende, si occupa anche di monitorare continuamente l’attività quotidiana all’interno della borsa per garantire che tutte le transazioni avvengano secondo gli standard di sicurezza.

 

Furto di merci: la prevenzione comincia con la contrattazione di trasporto

 

A loro volta gli utenti, sia spedizionieri che autotrasportatori, hanno la responsabilità di realizzare una serie di verifiche prima di qualsiasi contrattazione.  In primo luogo bisognerebbe assicurarsi che l’azienda e il camion siano iscritti a Wtransnet e che abbiano la documentazione in regola. In seguito, al momento del ritiro della merce, è importante assicurarci che il trasportatore che si presenta al carico sia effettivamente quello con cui abbiamo contrattato.

In questo senso, e con lo scopo di evitare situazioni di rischio come la rivendita di carichi o il furto di merci, Wtransnet sta potenziando il registro di targhe nelle schede dei clienti visto che la verifica di queste ultime nel motore di ricerca associati costituisce una misura di sicurezza indispensabile. Di fatto al momento ci sono 42.000 camion registrati nel sistema, il che corrisponde al 70% del totale delle targhe dei clienti. La previsione è che in giugno 2016 si raggiungerà il 100%.

In ogni caso se ci sono dubbi su un nuovo collaboratore Wtransnet mette a disposizione dei suoi clienti il Servizio di Informazioni sulle aziende: con una semplice telefonata al Customer service si possono conoscere dati di interesse sull’azienda con la quale andiamo a lavorare: la sua traiettoria in Wtransnet, antichità e qualsiasi altra informazione rilevante.

One comment

  1. Condivido e aggiungo che è importante accertarsi che tutti gli attori coinvolti nei trasporti/servizi, siano adeguatamente assicurati per le loro responsabilità con Compagnie di Assicurazione Primarie.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *