Home / Blog / La creazione di uno spazio sicuro di lavoro è responsabilità di tutte le aziende di trasporto che accedono alla borsa carichi

La creazione di uno spazio sicuro di lavoro è responsabilità di tutte le aziende di trasporto che accedono alla borsa carichi

150x150Come lavorare in sicurezza in una borsa carichi

Wtransnet, cercando di creare un ambiente di lavoro sicuro in cui operare a livello europeo, ha sviluppato una politica di qualità che permette  di dotare il network di maggiore sicurezza. Il sistema QAP (Quality Assurance Policy) è il principale garante di questa sicurezza che fin dal principio è stata una priorità per Wtransnet. Il suo compito non è solo filtrare l’ingresso di nuove aziende ma anche monitorizzare continuamente il loro comportamento conforme alle norme accettate al momento dell’iscrizione.Per essere coerente con i suoi standard di qualità Wtransnet ha rinunciato a 3 milioni di euro di benefici.

Un aspetto molto importante che ha contribuito a consolidare Wtransnet come borsa carichi leader in sicurezza in Europa è costituito dall’insieme di procedure di selezione che analizzano la serietà e la solvenza delle aziende a seconda del tipo di organizzazione, differenziando tra spedizionieri, autotrasportatori o cooperative. La documentazione richiesta varia a seconda dei casi.

In paesi come Spagna e Italia dove il problema delle truffe nelle attività commerciali cresce giorno dopo giorno e, soprattutto nel caso italiano, l’usurpazione dell’identità aziendale è una problematica che è cresciuta negli ultimi anni, si eseguono controlli più completi sulle aziende che accedono alla borsa. Per questo motivo si applicano ulteriori controlli in questi mercati non solo prima dell’iscrizione ma anche durante tutto la permanenza in Wtransnet.

 

1

Per verificare l’identità dell’azienda ed effettuare le opportune verifiche sulla documentazione al momento dell’iscrizione per prima cosa si verificano tutti i dati di contatto (telefono, web, mail…) oltre alle referenze delle aziende con cui lavora e che ne avallano la sua affidabilità.

Contemporaneamente si richiede la Visura Camerale, l’Iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori e la Licenza Europea nel caso di trasportatori che effettuano rotte internazionali. I padroncini che possiedono fino a 5 camion devono fornire anche i libretti di circolazione dei veicoli.

Per offrire carichi in Wtransnet inoltre è necessario disporre di credito in COFACE o di una fidejussione bancaria che copra le operazioni che si effettuano attarverso la borsa.

Tutta questa sicurezza però non può garantire al 100% che tutte le transazioni effettuate nell’ambito della borsa si svolgano senza nessun problema. Questo significa che è necessario un impegno da parte dell’associato per prendere le opportune precauzioni al momento di lavorare con qualsaisi collaboratore. La contrattazione ed esecuzione del servizio avviene fuori da Wtransnet per cui solo i due contraenti possono controllarla.

2

Anche se tutte le aziende sanno quale documentazione richiedere si sa che in determinate occasioni, per agilizzare il processo o per la pressione della rutine quotidiana, questo non avviene. Considerato ciò, sottolineiamo l’importanza di richiedere la documentazione necessaria. Uno spedizioniere, ad esempio, dovrebbe richiedere la targa del veicolo con cui il  trasportatore effettuerà il viaggio e verificare nel motore di ricerca di Wtransnet (WFinder) che sia effettivamente registrata e completa di documentazione. Dovrebbe inoltre richiedere al trasportatore se dispone di un’assicurazione sulle merci e, se il carico è di merci pericolose (ADR), assicurarsi che siano in possesso dell’apposito permesso.

Da parte del trasportatore è importante effettuare una serie di verifiche prima di effettuare il viaggio. Innanzitutto verificare che l’ordine di carico, che va sempre richiesto, sia completo di tutti i dati conformemente a quanto pattuito: origine e destinazione, importo concordato per il viaggio, forma di pagamento e dati fiscali per la fatturazione. Quest’ultima informazione può essere confrontata con i dati forniti dall’azienda e inseriti in Wtransnet attraverso il motore di ricerca. È responsabilità del trasportatore inoltre verificare che lo spedizioniere abbia tutta la documentazione in regola e che non gli sia stata negata la possibilità di offrrie carichi in Wtransnet. Tutto questo è possibile verificarlo online attraverso il motore di ricerca o contattando il Servizio di informazione telefonico.

Questa prassi, insieme alla comunicazione a Wtransnet di eventuali comportamenti irregolari di altri associati, andrà a beneficio del buon funzionamento della borsa carichi. Per questo è imprescindibile la collaborazione di tutte le aziende che formano parte del network.

 

About Veronica Rodríguez

Veronica Rodríguez
Redacción

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *